Otto nuovi accordi tra Russia e Vietnam

Durante la visita del primo ministro russo ad Hanoi sono stati firmati importanti patti di collaborazione per sviluppare le relazioni tra i due paesi

Dal commercio ai trasporti, passando per la difesa e l’energia. Durante la visita del primo ministro russo Dmitri Medvedev ad Hanoi, Russia e Vietnam hanno siglato otto nuovi accordi di collaborazione. Lo ha annunciato lo stesso Medvedev durante una conferenza stampa con il primo ministro vietnamita Nguyen Tan Dung.

Tra gli accordi più importanti, quello siglato tra Gazprom e la compagnia petrolifera vietnamita Petrovietnam, grazie al quale le due società si impegnano a collaborare nel campo dell’esplorazione e dell’estrazione, fino allo studio e allo sviluppo di progetti congiunti. 

In precedenza Russia e Vietnam avevano stabilito di innalzare il commercio bilaterale a oltre nove milioni di euro entro il 2020. Le transazioni commerciali tra i due paesi nel 2014 avevano superato i due milioni di euro. Il primo ministro russo confida nel raggiungimento di questo obiettivo entro il 2020 grazie al trattato di libero commercio che potrebbe essere stipulato entro luglio tra l’Unione Economica Eurasiatica e il Vietnam.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta