Architettura, un team italiano per il progetto River Park di Mosca

Si tratta dello studio Land Milano, lo stesso che si è aggiudicano la realizzazione del parco Khodynka della capitale russa

Ci sarà anche un po’ di Italia nel nuovo progetto residenziale che verrà realizzato a Mosca. Un gruppo di architetti italiani è arrivato infatti alla selezione finale dell’appalto per elaborare la parte architettonica del lungofiume che circonderà il nuovo complesso residenziale “River Park” che sorgerà nel quartiere Nagatinsky Zaton della capitale russa. Oltre agli edifici, alle scuole, al policlinico e a un centro commerciale, una parte importante del progetto riguarda l’area pedonale del lungofiume, che sarà lunga un chilometro e mezzo. Alla tappa finale per l’assegnazione dell’appalto sono arrivati cinque team provienti da Russia, Cina e Italia.

 
Un italiano per il parco Khodynka

A rappresentare il Belpaese, lo studio Land Milano (lo stesso che si è aggiudicano la realizzazione del parco Khodynka di Mosca). Si aggiungono poi i russi T+T Architects, la ditta cinese Turenscape, lo studio russo Wowhaus e il team dell’Università Statale delle costruzioni di Mosca. 

I partecipanti avranno ancora qualche mese di tempo per presentare la versione finale del proprio progetto. I vincitori dell’appalto verranno nominati a giugno. I lavori di costruzione del progetto, del valore di 300 milioni di rubli, dureranno fino al 2020.

Articolo redatto sulla base del materiale tratto da Rossiyskaya Gazeta

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta