Rublo, la luce dopo la crisi?

La moneta della Federazione torna a rafforzarsi sul dollaro statunitense. La correlazione con il prezzo del petrolio

Un calo del 46% nel 2014. Ma dall'inizio dell'anno il segno è positivo: un guadagno del 4,9%. Il rublo torna a crescere nei confronti del dollaro: un cambio di 58, il livello più basso del 2015. Eppure, fino a poche settimane fa, la divisa russa sembrava spacciata, destinata a un ulteriore tonfo, seguendo il destino delle quotazioni del petrolio.

In effetti, il corso del rublo sta seguendo proprio quello del Brent, salito del 25% da gennaio, sebbene in calo rispetto ai livelli di febbraio. E a sua volta, sappiamo che il prezzo del petrolio è correlato negativamente alla forza del dollaro. Dunque, il dollaro sale e il rublo scende, ma ora che il biglietto verde si è indebolito nelle ultime sedute, il rublo si è rafforzato.


Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta