Un'onorificenza per i 65 anni di Lavrov

Il Presidente Putin ha conferito una medaglia dell’Ordine al merito per la Patria al capo della diplomazia russa in occasione del suo compleanno

Un’onorificenza per i suoi "altissimi" meriti in materia di politica estera. In occasione del 65esimo compleanno del ministro russo degli Esteri Sergei Lavrov, il Presidente russo Vladimir Putin ha conferito al capo della diplomazia russa una medaglia dell’Ordine al merito per la Patria.

Anche il capo della Chiesa ortodossa russa, il patriarca Kirill, ha premiato Lavrov con una delle più alte onorificenze della Chiesa, l’ordine di Sergio di Radonez.

Lavrov ricopre il ruolo di ministro degli Esteri da oltre un decennio. Dopo essersi laureato in Relazioni Internazionali presso l'Università Statale di Mosca per le Relazioni Internazionali nel 1972, Lavrov fu inviato come diplomatico sovietico nello Sri Lanka, dove è rimasto per quattro anni. Tornato a Mosca, iniziò a lavorare nella sede principale del Ministero degli Affari Esteri.

Dal 1981 al 1988 fu inviato come consigliere sovietico dell'ONU; successivamente lavorò di nuovo al Ministero degli Affari Esteri russo fino al 1994, quando fu nominato ambasciatore della Russia presso l'ONU. Fu poi eletto diverse volte come presidente del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta