Sorrento celebra il pittore russo Shchedrin

Una giornata interamente dedicata all’artista che visse e lavorò nella città campana

Gli anni trascorsi a Sorrento furono per lui quelli più fecondi e carichi di ispirazione. Qui, Silvestr Shchedrin, pittore russo, nato a San Pietroburgo alla fine del Settecento, visse e lavorò, fino alla morte, che sopraggiunse a Sorrento l’8 novembre del 1830. E proprio Sorrento oggi rende omaggio a Shchedrin con una giornata a lui interamente dedicata. Il 20 marzo 2015 si svolgeranno due appuntamenti dedicati al pittore russo: in mattinata padre Igor Vyzhanov, del Patriarcato di Mosca, celebrerà una messa solenne presso il monumento del cimitero di Sorrento dove riposano le spoglie di Shchedrin.

Nel pomeriggio, invece, verrà presentato, presso il liceo Grandi, il libro curato da Mikhail Evsev dell’Università di San Pietroburgo dal titolo “Rapporti dall’Italia di S.F. Shchedrin, lettere da Sorrento”. “Si tratta di un doveroso omaggio ad un artista che ha amato profondamente la nostra città, immortalandola in numerose opere”, ha dichiarato l’assessore locale, Maria Teresa De Angelis. 

Gli eventi sono promossi dall’assessorato alla Cultura del Comune di Sorrento in collaborazione con il Centro Studi e Ricerche Francis Marion Crawford ed il liceo artistico Francesco Grandi.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta