Navalny condannato a quindici giorni di prigione

Il leader dell’opposizione è stato condannato dopo essere stato fermato finché distribuiva volantini che pubblicizzavano una manifestazione di protesta

Quindici giorni di prigione per il leader dell’opposizione russa Alexei Navalny. Il blogger è stato condannato per aver distribuito volantini che promuovevano una marcia di protesta, violando così le restrizioni sull’organizzazione delle manifestazioni.

Navalny era stato fermato domenica scorsa mentre distribuiva i volantini nella metro di Mosca. “Stavo semplicemente informando la gente della manifestazione - ha dichiarato -. Stanno facendo di tutto affinché io non possa partecipare alla marcia. Ogni volta che ci si aspetta una mobilitazione politica, la polizia mi si mette alle calcagna”. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta