Ucraina: telefonata tra Putin, Merkel e Poroshenko sul cessate il fuoco

Conference call per discutere la fragile tregua nell’est, il ritiro delle armi pesanti e il ruolo degli osservatori dell’Osce

Un colloquio telefonico per discutere sul cessate il fuoco in Ucraina, entrato in vigore alla mezzanotte tra sabato e domenica. Il Presidente russo Vladimir Putin ha parlato al telefono con la cancelliera tedesca Angela Merkel e il Presidente ucraino Petro Poroshenko, in merito ai negoziati di Minsk che sembravano aprire uno spiraglio sulla via della pace

 
Tutte le opinioni
sulla questione ucraina

Secondo quanto riferito dal Cremlino, i tre leader hanno discusso della fragile tregua nell’est, della delicata situazione nella città di Debaltsevo e del ruolo degli osservatori dell’Osce (Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa). 

Poroshenko avrebbe chiesto a Putin di esercitare maggiore influenza sui ribelli affinché venga rispettato il cessate il fuoco, mentre Angela Merkel avrebbe sottolineato l’importanza del ritiro delle armi pesanti, così come concordato.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta