Navalny arrestato nella metro di Mosca

Il leader dell’opposizione stava distribuendo volantini per la manifestazione di protesta che dovrebbe svolgersi il 1° di marzo

Il leader dell’opposizione Aleksei Navalny e un suo collaboratore Nikolaj Lyaskin sono stati arrestati nella metropolitana di Mosca. “Aleksei è stato arrestato insieme alle persone che si trovavano con lui - ha fatto sapere la portavoce di Navalny, Kira Yarmysh con un Twitter -. Ora li stanno portando fuori dalla metro. Ma continueremo a distribuire i volantini. Hanno arrestato solo Aleksei e Nikolaj Lyaskin”.

Interfax non possiede la conferma ufficiale di questa informazione. 

Navalny stava promuovendo in metropolitana la manifestazione che l’opposizione prevede di organizzare per il 1° di marzo a Mosca. La manifestazione per il momento non è stata concordata con le autorità locali. La richiesta verrà probabilmente inoltrata lunedì.

Per legge, se la richiesta verrà presentata lunedì, serviranno tre giorni prima che venga valutata. Il 2 febbraio l’opposizione aveva presentato al sindaco di Mosca la richiesta di organizzare una manifestazione in Ulitsa Tverskaya per il 1° di marzo.

Qui la versione originale del testo

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta