A Donetsk bombardato uno stabilimento chimico

L'esplosione non avrebbe provocato nessuna fuga di sostanze tossiche

Il vice comandante della milizia della Repubblica popolare di Donetsk, Eduard Basurin, ha riferito che alcune persone sono state ferite a seguito del bombardamento dello stabilimento chimico della città da parte delle forze ucraine.

Si precisa che l’esplosione non ha provocato nessuna fuga di sostanze tossiche. Secondo Basurin, l’impianto è stato probabilmente colpito da un proiettile d’artiglieria di grosso calibro.

L’esplosione è accaduta domenica sera. Il boato si è potuto sentire non solo nella città, ma anche nei villaggi circostanti. I testimoni parlano di un grande fungo di colore arancione levatosi verso il cielo, seguito poi da un’esplosione assordante. L’onda d’urto ha frantumato i vetri delle finestre nelle case attorno allo stabilimento.

Qui la versione originale del testo

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta