Letteratura, Cent'anni di solitudine di Márquez il libro più letto in Russia nel 2014

Picco di vendite dopo la morte dell’autore. Tra gli scrittori più letti lo scorso anno, anche Dina Rubina, Zakhar Prilepin e Viktor Pelevin

Ha scalato la vetta della classifica subito dopo la morte dell’autore. E oggi il romanzo “Cent’anni di solitudine” dello scrittore colombiano Gabriel García Márquez risulta il libro più venduto nel 2014 in Russia.

Così come rivela il Centro delle librerie della città di Mosca, il libro ha registrato un notevole incremento di vendite soprattutto dopo la scomparsa dell’autore, considerato uno dei più emblematici esponenti del realismo magico, morto nell’aprile del 2014.

Tra gli autori più letti in Russia nel 2014 ci sono anche Dina Rubina, i cui libri sono rimasti in vetta alle classifiche per tutto l'anno. Grande successo anche per i lavori di Zakhar Prilepin (“The Cloister”), Viktor Pelevin (“Amore per tre Zuckerbrins”), e l’ultima serie di gialli firmati da Boris Akunin (“La storia dello stato russo”).

Qui la versione originale del testo

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta