Mosca blocca l’import di macchinari occidentali

Il premier russo Dmitri Medvedev ha firmato un decreto che mette al bando, nei concorsi pubblici, la partecipazione di produttori occidentali di macchinari che si possono impiegare nell'esplorazione delle materie prime, nella manutenzione urbana e nel settore edilizio

Il premier russo Dmitri Medvedev ha firmato un decreto che mette al bando nei concorsi degli enti pubblici la partecipazione di produttori occidentali di macchinari del settore edilizio, dell’esplorazione delle materie prime e della manutenzione cittadina. Un provvedimento che rischia di danneggiare soprattutto l’Italia, tra i principali esportatori di macchinari. 

La decisione va a sommarsi all’embargo sui prodotti agro-alimentari, imposto a seguito delle sanzioni occidentali. 

Così come ha riferito il vicepremier i russo Arkady Dvorkovich, ripreso da Interfax, i macchinari potranno essere sostituiti con prodotti analoghi realizzati direttamente nella Federazione. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta