E la crisi arriva ai Mondiali di Calcio

Il ministro russo dello sport ha annunciato nuovi tagli per l'edizione 2018 del campionato. Cancellato il 10% del budget

Mosca taglierà il 10% del suo budget per i Mondiali che ospiterà nel 2018, a causa della crisi economica: lo ha annunciato il ministro dello Sport Vitaly Mutko, precisando che la scure non si abbatterà su stadi e infrastrutture ma sui sussidi per il Comitato organizzativo, sulla cerimonia del sorteggio e su altre voci.

La Russia ha già tagliato la capienza di due stadi da 45 a 35mila posti, adducendo motivi finanziari e di gestione post evento. La spesa totale prevista è di 8,6 miliardi di euro.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta