La Russia punta a estendere la propria attività nel mercato delle armi

La Federazione punta a espandere la propria presenza nei mercati più promettenti come la regione Asia-Pacifico, l’Africa, l’America Latina e i Caraibi

Mosca è pronta a estendere la propria attività nel mercato delle armi e a prestare particolare attenzione alle nuove relazioni con i clienti. Lo ha annunciato il Presidente russo Vladimir Putin durante la prima riunione della commissione sulla cooperazione tecnico-militare tra la Federazione e i paesi stranieri. 

“Oggi nuove sfide e nuove minacce costringono molti paesi del mondo a rivedere il proprio apparato militare e a modernizzare le forze armate nazionali”, ha dichiarato Putin. La Russia espanderà quindi la propria presenza in questi mercati promettenti come la regione Asia-Pacifico, l’Africa, l’America Latina e i Caraibi. 

Putin si è inoltre dichiarato soddisfatto dei risultati raggiunti nel 2014: la Russia si è confermata uno dei principali esportatori mondiali di armi e attrezzature militari.

“Tra i nostri partner commerciali si contano oltre ottanta paesi”, ha sottolineato Putin. L’anno scorso la produzione russa è stata richiesta da oltre sessanta paesi, per un totale delle vendite che ha superato i 15 miliardi di dollari.

Qui la versione originale del testo

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta