Sicurezza in città, maglia nera per Mosca

Lo rivela uno studio giapponese, secondo il quale la capitale russa non sarebbe così sicura per i propri cittadini

Mosca, maglia nera per la sicurezza: secondo uno studio realizzato dalla compagnia giapponese Nec, la capitale russa risulta tra le città meno sicure al mondo, posizionata tra Deli e Mumbai.

Lo studio ha preso in considerazione criteri più ampi di ricerca: il livello di criminalità, lo stato sociale-economico, l’efficacia delle forze dell’ordine, il livello di istruzione e di sanità pubblica, il funzionamento dei mezzi pubblici di trasporto. I risultati mostrano che a livello sanitario Mosca risulta al 24esimo posto con 68,9 punti su 100. Per quanto riguarda la sicurezza personale dei cittadini invece la capitale russa si trova in penultima posizione, al 49esimo posto con 55,7 punti. Tenendo conto di tutti i risultati, Mosca si colloca al 46esimo posto. 

Non c’è da stupirsi che la capitale russa riscuota così poca stima tra gli esperti stranieri: così come ha dichiarato il capo del Centro Levada Lev Gudkov, “Mosca effettivamente non è una città molto comoda per vivere. Ci sono pochi fornitori di servizi, a partire dai servizi igienici fino a qualsiasi tipo di mezzi di informazione, così come i numeri civici e i nomi delle strade. Ci sono molte piccole cose che rendono l’Europa e gli Stati Uniti migliori”. 

In cima alla classifica delle città più sicure si trovano Tokyo, Singapore e Osaka.  

Qui la versione originale del testo

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta