Meteo, il caldo "anomalo" arriva in Russia

Un flusso di aria subtropicale ha investito anche la Siberia. Temperature stagionali al di sopra della media

Un'anomalia metereologica, dalla Russia centrale fino agli Urali. Tutto dovuto all'afflusso di aria subtropicale oceanica, che dopo aver attraversato tutta l'Europa è arrivata fino nella Federazione. Il caldo anomalo interessa anche la Siberia sud-occidentale e il Kazakistan, mentre tutta la Russia settentrionale, sia nel settore europeo che in quello asiatico, è sotto gli effetti di una fredda circolazione artica.

La giornata più calda, per adesso, è stata quella del 14 gennaio. I nuovi record sono stati stabiliti a Pskov, Tver, Smolensk, Ryazan, Vladimir, Orel, Kazan, Samara e Orenburg. In queste città le temperature massime sono state comprese tra 2,1°C (Samara e Orenburg) e 4,8°C (Pskov).

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta