Il soprano Anna Netrebko ha donato al teatro nazionale di Donetsk un milione di rubli

Il gesto dell’artista per i musicisti del Teatro: “Nonostante le bombe continuano a suonare”

Anna Netrebko, solista del Teatro Marinskij e popolare artista russa, ha donato un milione di rubli per aiutare il teatro nazionale dell’opera e del balletto di Donetsk, intitolato ad Anatolij Solovyanenko. Il denaro proviene dai fondi personali della cantante.

Nel corso di un'intervista, rilasciata all’agenzia TASS, la Netrebko ha dichiarato di avere degli amici a Donetsk, alcuni giovani musicisti. "Mi hanno raccontato che, nonostante le bombe, continuano ancora ad andare alle lezioni al Conservatorio. Io non sono un politico, ma ci tenevo davvero a dare una mano a Donetsk”, ha detto l’artista.

La Netrebko ha consegnato il certificato di pagamento ad Oleg Carevu, Presidente del Parlamento della confederazione indipendente delle Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk. Questo, a sua volta, ha ringraziato l'artista assicurandole che, prossimamente, questi soldi saranno messi a disposizione dell’“Opera del Donbass”.

"Sono grato ad Anna per l’interesse dimostrato verso il destino del teatro di Donetsk, i cui artisti continuano a organizzare spettacoli, nonostante i combattimenti. Naturalmente non sono stati risparmiati dai bombardamenti, che hanno distrutto una sceneggiatura, garage e mezzi di trasporto, parte delle scenografie delle produzioni più famose del teatro: come l’opera romantica di Richard Wagner ‘L'olandese volante’ e il balletto ‘Spartak’”, ha scritto Tsaryov su Facebook. L'evento di beneficenza ha avuto luogo il 7 dicembre, nell’ambito del terzo Forum culturale internazionale, inaugurato nella capitale del Nord.

Qui la versione originale dell'articolo

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta