Ancora ribassi per il rublo

Nell'ultimo mese la moneta della Federazione ha perso il 25% nei confronti dell'euro

Si aggrava il crollo del rublo su cui pesano i pesanti ribassi accusati nel corso degli ultimi giorni dai prezzi del petrolio, principale fonte di ricchezza della russia. Il rublo cede oggi circa l'8% rispetto alla chiusura di venerdì sia rispetto al dollaro che all'euro. Un euro vale ora 66,50 rubli mentre occorrono 53,29 rubli per un dollaro.

Nel giro di un solo mese, la divisa russa ha perso il 26% rispetto all'euro e il 27% rispetto al dollaro.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta