Sanzioni, la Russia minaccia di chiudere lo spazio aereo per le compagnie occidentali

Secondo il premier russo Dmitri Medvedev le sanzioni “non aiutano affatto a riportare la pace in Ucraina. Dovremo rispondere in modo asimmetrico, ad esempio con restrizioni nella sfera del trasporto aereo”

La Russia sarà costretta a rispondere in maniera asimmetrica alle nuove sanzioni dell’Occidente. Nello specifico, le misure restrittive potrebbero riguardare i voli delle compagnie aeree straniere sul territorio russo. Lo ha dichiarato il primo ministro Dmitri Medvedev durante un’intervista a Vedomosti. Medvedev ha affermato che le sanzioni “non aiutano affatto a riportare la pace in Ucraina”.

“Se ci saranno sanzioni connesse all'energia o ulteriori restrizioni al nostro settore finanziario, dovremmo rispondere in modo asimmetrico, ad esempio con restrizioni nella sfera del trasporto aereo”, ha affermato.

Secondo il primo ministro, questa decisione potrebbe portare al fallimento di molte compagnie aeree occidentali, che “sono già a rischio fallimento”.

Qui la versione originale del testo

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta