Chiude il McDonald’s vicino al Cremlino

Si spengono le luci del fast food non lontano dalla Piazza Rossa di Mosca: violate le norme igienico-sanitarie

La corte di Mosca ha disposto la chiusura per 90 giorni del McDonald's nei pressi del Cremlino e della Piazza Rossa. Lo riporta l'agenzia RIA Novosti.

I magistrati hanno rilevato violazioni nelle norme igienico-sanitarie durante la preparazione degli alimenti.

Secondo il Codice Civile della Russia, tali violazioni comportano il pagamento di una multa o la chiusura dell'attività. In precedenza era stato riferito che Rospotrebnadzor (Servizio Federale per la difesa dei diritti dei consumatori e la tutela della salute) aveva avviato una serie di controlli nei ristoranti della catena di fast food McDonald's in tutta la Russia.

Qui la versione originale del testo

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta