Convoglio russo con aiuti umanitari varca il confine ucraino

Kiev non concede il permesso ma i camion avanzano, diretti verso Lugansk

I primi camion, carichi di aiuti umanitari partiti dalla Russia, hanno varcato il confine ucraino. Lo riferiscono le agenzie di stampa russe. Il Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa sostiene che i pretesti di Kiev per ritardare l’invio degli aiuti sono stati esauriti. 

Mosca ha quindi deciso di indirizzare il convoglio verso Lugansk, nella zona orientale dell’Ucraina. 

Qui la versione originale del testo

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta