A Mosca chiudono quattro McDonald’s

Porte chiuse per violazioni sanitarie. Secondo le autorità russe si tratta di uno stop “provvisorio”

A Mosca le autorità russe hanno chiuso “provvisoriamente” quattro McDonald’s per “violazioni delle norme sanitarie”. Tra i locali che hanno chiuso i battenti, anche il primo storico fast food, aperto all’inizio degli anni Novanta in piazza Pushkin. 

Le agenzie russe precisano che anche in altre regioni del paese verranno eseguite nuove verifiche sulle condizioni sanitarie di questa catena. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta