Camfin, via libera dell'Antitrust all'ingresso di Rosneft

Lo ha stabilito l’Antitrust sostenendo che l’operazione non determina la costituzione o il rafforzamento di una posizione dominante

L’autorità garante della Concorrenza e del Mercato ha approvato il riassetto dell'azionariato Camfin. L'Antitrust ha stabilito che l'operazione con cui i russi di Rosneft, attraverso Long Term Investments Luxembourg, arriveranno a detenere il 50% della controllante di Pirelli non determina la costituzione o il rafforzamento di una posizione dominante.

La notizia è stata riportata anche dall’agenzia russa Ria Novosti.

Qui la versione originale del testo

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta