Mosca e Berlino discutono per risolvere la situazione in Ucraina

Il ministro degli Esteri russo e il collega tedesco d’accordo sull’importanza di avviare un’indagine per punire i responsabili delle stragi

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov e il ministro degli Esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier hanno discusso al telefono la situazione in Ucraina.

Si sono mostrati d'accordo sull'inammissibilità di allontanarsi dai principi concordati a Ginevra il 17 aprile scorso.

È stata inoltre sottolineata l'importanza di un'indagine completa e obiettiva per punire i responsabili sui tragici fatti avvenuti in Ucraina, tra cui la strage di Odessa del 2 maggio e le uccisioni dei giornalisti, con la partecipazione dell'OSCE e delle Nazioni Unite.

Lavrov ha espresso preoccupazione per le dichiarazioni delle autorità ucraine, che indicano il tentativo di sostituire il dialogo nazionale con la partecipazione paritaria di tutte le regioni e le parti in conflitto con la repressione delle proteste a Lugansk e Donetsk.

Qui la versione originale del testo

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta