Spettacoli, mostre e artigianato, le Marche incontrano la Russia

Al via gli eventi organizzati nell’ambito del protocollo di collaborazione fra il consorzio Fabbrica Cultura e il rione di Verkh-Isetskiy di Ekaterinburg: si parte il 19 giugno con lo spettacolo de La Compagnia dei Folli nel teatro della città russa. A seguire, mostre e fiere

La Compagnia dei Folli di Ascoli Piceno, società che aderisce al Consorzio Fabbrica Cultura, il prossimo 19 giugno 2014,  in occasione dell'80° anniversario del Rione di Verkh-Isetskiy, si esibirà a Ekaterinburg in uno spettacolo di performance aeree, Aereal Dance: tre meravigliosi artisti ascolani eseguiranno, nello storico teatro del rione centrale di Ekaterinburg, giochi e acrobazie tra tessuti, cinghie e trapezi volanti.

Il perché di questa importante opportunità sta certamente nella assoluta unicità della Compagnia dei Folli che, con l’uso di fuoco, artisti in sospensione, musiche, giochi pirotecnici e trampolisti, ha conquistato la delegazione russa in visita ad Offida lo scorso novembre, che ha chiesto loro di partecipare ai festeggiamenti più importanti della loro Città.

L'evento rientra in un ampio e articolato programma di iniziative che si svolgono nell'ambito di rapporti di amicizia e collaborazione tra Russia e Italia e che si fonda sull'idea che la cultura, in tutte le sue manifestazioni, crea il terreno fertile per lo sviluppo di altri rapporti, come quelli economici e commerciali. La convinzione è che la cultura possa essere, a tutti gli effetti, una leva determinante per lo sviluppo di occasioni di business in ogni settore.

Tra la Città di Ekaterinburg, centro logistico forse più promettente non solo della regione degli Urali, ma dell’intera Federazione e quarta città russa per popolazione, nonché futura sede dei Campionati mondiali di calcio 2018, e Fabbrica Cultura, Consorzio di 21 imprese operanti nel mondo della cultura, si è ormai consolidato un rapporto di scambi reciproci di espressioni artistiche locali, formalizzato anche con la stipula del Protocollo di Collaborazione. Il patto di amicizia, firmato nella sede del Consorzio il 13 novembre 2013 dal Capo del Rione di Verkh-Isetskiy della Città, Bredenko Aleksandr Vasilievich, e il Presidente del Consorzio Fabbrica Cultura, Antonella Nonnis, ha lo scopo di “dare impulso ad un proficuo rapporto di collaborazione e cooperazione culturale” nei rispettivi territori.

Così è stato già a partire dal mese di aprile 2014, quando una delegazione di Fabbrica Cultura ha partecipato all’importantissima Fiera Russa del Turismo di Leto, promuovendo non solo una serie di pacchetti turistici culturali pensati con l'obiettivo di sviluppare l'incoming turistico nelle Marche, ma anche proponendo eventi e prodotti marchigiani, di carattere sia culturale che enogastronomico.

In quella occasione, il presidente del Consorzio Fabbrica Cultura, Antonella Nonnis e il presidente dell’associazione Russia-Italia, Andrea Mora, ospitati nella sede dell’Assessorato alla Cultura (Palazzo della Cultura), hanno consolidato i rapporti tra la Russia e le Marche, rinnovando il Protocollo firmato a San Benedetto del Tronto nel novembre 2013.

Le iniziative proseguiranno, numerose, per tutta l'estate e non solo. 

Si parte il 19 giugno con lo spettacolo della Compagnia dei Folli, Aereal Dance, a Ekaterinburg.

Dal 23 al 26 giugno, invece, l'ospitalità sarà ricambiata con l’arrivo nelle Marche dei partecipanti al Festival “I giovani cantano la Russia”, giunto ormai alla sua IV° edizione e organizzato dall’Associazione Culturale Russia-Italia, che ha dato vita a un concorso scaricabile nel portale di riferimento (www.russia-italia.org) e presente nella rivista  realizzata dall’Associazione in doppia lingua.

E, ancora, nei prossimi mesi, Fabbrica Cultura si farà promotore di una mostra dedicata ai “Paesaggi delle Marche nelle Antiche Icone Russe”, che porterà per la prima volta in Europa la collezione privata del Nevyansk Icon Museum, di proprietà del primo cittadino di Ekaterinburg, Evgeny Roizman.

La mostra sarà inserita in un circuito di eventi collaterali di promozione del territorio e dei prodotti di eccellenza delle rispettive regioni, anche attraverso la creazione di itinerari tematici che coinvolgeranno il patrimonio artistico e le collezioni di icone presenti nelle province di Ascoli Piceno, Fermo, Ancona, Macerata.

Con questo stesso spirito, Art For Job, altra impresa del Consorzio che ha dato vita al Distretto Culturale del Piceno, promuoverà il marchio dell’artigianato di qualità del Piceno del settore fashion, gioielleria e accessorio moda, “Bellissimo – since 1861”. Il noto gruppo di ditte artigiane promuove infatti all'estero, ormai da anni, l'oreficeria e l'artigianato di eccellenza del territorio. Nella volontà di intraprendere questo nuovo percorso d’internazionalizzazione, mirato al mercato russo, Art For Job sarà promotore di un evento a Ekaterinburg, il prossimo mese di luglio, come tappa di avvicinamento all’importantissima fiera internazionale russa, la Junwex, dedicata al mondo dell’oro, platino e pietre preziose, in programma, ogni anno, a novembre.

Aderiscono alle iniziative di Fabbrica Cultura, promuovendo i rapporti tra Marche e Russia-Città di Ekaterinburg anche altre attività imprenditoriali come Food and Relax, tour operator specializzato in incoming dalla Russia, che in occasione della recente Leto Fiera di Ekaterinburg, ha stampato un catalogo speciale, MARE MARCHE, distribuito in n. 5.000 copie gratuite.

Il rilievo di tali iniziative spontanee del mercato locale acquista ulteriore considerazione se rapportato agli studi prodotti da Eurostat, secondo i quali la Federazione Russa “rappresenta uno dei mercati di sbocco più promettenti per le esportazioni marchigiane, tanto che anche per il prossimo futuro le previsioni sembrano, in un momento di crisi generale, rimanere comunque favorevoli”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta