Si vota in Ucraina, giornalista italiano ucciso a Sloviansk

Si tratta di un giovane fotoreporter piacentino. Notizia confermata anche dalla Farnesina

Un giornalista italiano è stato ucciso a Sloviansk, nella regione di Donetsk. Si tratta di Andrea Rocchelli, 30 anni, piacentino. Inizialmente riportata dalle agenzie di stampa russa, la notizia è stata confermata anche dalla Farnesina.

“È stata confermata la morte di Andrea Rocchelli - si legge in una nota della Farnesina -. Il cadavere del giornalista è stato riconosciuto dalle autorità medico-legali di Sloviansk, che ne hanno dato comunicazione ufficiale dopo i contatti con la Farnesina proseguiti per tutta la notte fino stamattina. L’Ambasciata a Kiev ha informato i familiari con cui è da ieri in contatto e che assisterà oggi al loro arrivo nella capitale ucraina”.

Nel frattempo urne aperte in Ucraina per le elezioni presidenziali di oggi. Secondo i primi dati, l’affluenza sembra alta, ma si starebbero registrando problemi nelle regioni orientali, dove sono in corso combattimenti. 

Sono chiamati al voto oltre 33 milioni di ucraini.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta