Slitta il nuovo collegamento aereo Mosca-Pescara

I voli erano previsti per metà giugno, ma l’instabile situazione economica e internazionale ha spinto la società a rimandare l’inaugurazione della nuova tratta

È stata rinviata l’inaugurazione dei nuovi voli che, da metà giugno, avrebbero dovuto collegare Mosca a Pescara. Lo ha reso noto la società che gestisce l’Aeroporto d’Abruzzo. "I recenti avvenimenti in Ucraina - si legge in una nota - stanno avendo un impatto negativo, superiore alle attese, sui flussi di traffico dalla Russia verso i paesi dell’Unione Europea. In particolare, le sanzioni commerciali imposte dai governi europei nei confronti della Russia e l'acuirsi delle tensioni politiche hanno già indotto molti turisti russi a privilegiare destinazioni extra-europee per le loro vacanze estive. Inoltre, il sensibile deprezzamento del rublo rispetto all'euro (20 per cento nel corso degli ultimi dodici mesi) ha significativamente ridotto la capacità di spesa dei turisti russi nei paesi dell'area euro e ne ha condizionato di conseguenza le scelte”.

“Rimane comunque confermato l’impegno per il collegamento aereo diretto che verrà programmato non appena la domanda turistica mostrerà concreti segni di ripresa”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta