Il Ministero della Difesa ha iniziato la fornitura di acqua potabile in Crimea

L’intervento in una città a sud-est della penisola

Il Ministero russo della Difesa ha iniziato la fornitura di acqua potabile da un pozzo artesiano nella città Stary Krym nel sud-est della Crimea. Lo ha comunicato il servizio stampa del Ministero della Difesa.

Nel frattempo continua l’assemblaggio del condotto principale in altre città della penisola: la sua lunghezza totale supererà i 125 km.

L'Ucraina ha fornito fino all’85% del fabbisogno della Crimea di acqua dolce attraverso il condotto Crimea-Nord, che collega il canale principale del Dnepr alla penisola. Dopo l'adesione della Crimea alla Russia, Kiev, nel mese di aprile, ha fermato la fornitura di acqua su questo condotto.

Qui la versione originale del testo

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta