Voci russe nella storia di Roma, il convegno nella capitale italiana

Organizzato insieme a una mostra fotografica, l’evento ha visto la partecipazione di studiosi e letterati, insieme per celebrare il 250esimo anniversario dell’Ermitage e la lunga collaborazione tra l’Italia e la Russia

Un momento del convegno (Foto: Ufficio Stampa)

A Roma per celebrare il 250esimo anniversario dell’Ermitage. Con un evento internazionale “significativo nella storia della capitale italiana”, il 27 e 28 marzo 2014, il Centro russo di Scienza e Cultura di Roma ha ospitato il convegno internazionale “Voci russe nella storia di Roma (fine XVII – prima metà XIX)”, al quale hanno partecipato noti studiosi di storia, letteratura e belle arti, oltre all’ambasciatore russo in Italia Sergei Razov e al console onorario della Federazione Russa a Verona Antonio Fallico. 

“L’incontro di oggi è un chiaro esempio della fruttuosa cooperazione tra le accademie, le università, gli istituti, i musei e le case editrici dei nostri due paesi”, ha commentato a margine della conferenza il capo di Rossotrudnicestvo, Konstantin Kosachev. 

Oltre alla conferenza, le sale del Centro hanno ospitato l’inaugurazione della mostra fotografica di Aleksandr Koksharov, dedicata alla collezione di scultura italiana allestita all’Ermitage.

Il convegno è stato realizzato sotto il patrocinio di Rossotrudnicestvo presso il Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa, dell’Ambasciata della Federazione Russa nella Repubblica Italiana, del Consolato onorario della Federazione Russa a Verona, di Banca Intesa Russia e del Comune di Roma - Assessorato alla cultura, creatività e promozione artistica.

Il Centro ha ospitato l’inaugurazione della mostra fotografica di Aleksandr Koksharov dedicata alla collezione di scultura italiana allestita all’Ermitage (Foto: Ufficio Stampa)

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta