Referendum, la Crimea sceglie la Russia

Il 96,77% dei cittadini ha detto “sì” all’annessione alla Federazione. Ma l’Occidente non riconosce la validità del voto

La Crimea ha scelto la Russia. Il 96,77% dei cittadini ha detto sì all’annessione della penisola alla Federazione. Così come riporta l’agenzia Interfax, alle urne si è recato l’83,1% degli aventi diritto al voto, pari a oltre un milione e 200mila persone.

Già nella giornata di oggi, lunedì 17 marzo, sarà presentata a Mosca la richiesta di annessione. Ma l’Occidente continua a sottolineare l’illegalità del referendum, annunciando che non ne verrà riconosciuto l’esito.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta