Un master per esportare in Russia

A Bologna il primo corso post-universitario per specializzarsi in scambi commerciali tra l'Italia e la Federazione

Presentato a Bologna il primo Master in Europa dedicato alle "relazioni internazionali d’impresa italo-russe". Il corso è realizzato dall’Università di Bologna in collaborazione con Banca Intesa Russia e Carisbo, banche appartenenti al Gruppo Intesa Sanpaolo.

“In un anno difficile – ha dichiarato Antonio Fallico, presidente di Banca Intesa Russia – i rapporti tra i due Paesi hanno vissuto un momento felice: siamo riusciti a far crescere il nostro export in Russia di quasi il 9%, si tratta di un valore di quasi 7 volte superiore rispetto alla media di esportazioni nei Paesi extra Ue che ci permette di superare per la prima volta la soglia dei 10mld di euro".

E il futuro è ricco di prospettive: "Le nostre imprese, e quelle russe, stanno capendo che gli scambi bilaterali offrono sbocchi alternativi a quelli storici rappresentati da risorse energetiche e meccanica pesante, ma c’è ancora molto da lavorare, se si pensa che il made in Italy alimentare vale in Russia appena 750mln di euro – meno della Francia ma anche della Germania - a fronte di importazioni dalla Federazione per 40mld di euro” ha concluso Fallico.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta