Il migliore ostello d'Europa? A San Pietroburgo

Lo hanno stabilito gli Hoscars, le valutazioni annuali rilasciate dai clienti che hanno pernottato nelle diverse strutture alberghiere

L’ostello migliore? È a San Pietroburgo. Lo hanno stabilito gli Hoscars, le valutazioni annuali realizzate dai clienti di hostelworld.com, che conferiscono prestigiosi premi ai migliori ostelli del mondo.

Quest’anno, a vincere il titolo di miglior ostello europeo con un massimo di cinquanta letti, è stato il pietroburghese Soul Kitchen, seguito dal Budapest Bubble (Budapest, Ungheria) e dal Adventure Queenstown Hostel (Queenstown, Nuova Zelanda).

Un week end a San Pietroburgo

A scegliere il vincitore, oltre un milione di utenti di Hostelworld. I viaggiatori che hanno pernottato in queste strutture hanno rilasciato la propria valutazione, basata su criteri di atmosfera, pulizia, servizi, posizione, personale, sicurezza e rapporto qualità-prezzo. 

Nuovi riconoscimenti sono stati assegnati per le categorie ‘Migliore ostello ecologico’, ‘Nuovo su Hostelworld.com’ e ‘Premio per i risultati conseguiti’.

Oltre al Soul Kitchen di San Pietroburgo, a ottenere i riconoscimenti nelle principali categorie del premio sono stati anche Home Lisbon Hostel a Lisbona (Portogallo), Tattva Design Hostel a Porto (Portogallo) e Wombats City Hostel a Budapest (Ungheria).

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta