Il Patriarca Kirill "assolve" Kalashnikov

Il progettista russo aveva scritto al capo della Chiesa Ortodossa, afflitto dai sensi di colpa per le tante morti causate dalla sua invenzione

Poco prima della sua morte, il leggendario progettista Mikhail Kalashnikov aveva inviato al capo della Chiesa Ortodossa Russa una lettera in cui si chiedeva se fosse colpevole della morte di tutte le persone perite per la sua invenzione.

La risposta del Patriarca Kirill è stata promulgata attraverso i media: si sostiene che la responsabilità per l'uso di questa arma ricada sulle "persone malintenzionate" che rivolgono "il progresso tecnologico contro il prossimo", piuttosto che sull'inventore.

Il Patriarca ha anche ricordato che l'invenzione di Kalashnikov ha contribuito ad accelerare la vittoria del Paese nella Seconda Guerra Mondiale.

Qui la versione originale del testo

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta