Medvedev: "Priorità allo sviluppo"

Il primo ministro interviene sul futuro della politica economica della Federazione: "La situazione è stabile. Ora bisogna rilanciare"

Dai provvedimenti per arginare la crisi alla ricerca di strategie comuni per lo sviluppo economico. Un cambio di marcia. Indicato durante il forum “La Russia e il mondo: uno sviluppo stabile”, dal primo ministro della Federazione, Dmitri Medvedev. Un problema "particolarmente sentito nella Russia di oggi".

Per Medvedev, "sullo sfondo della crisi globale la situazione in Russia, secondo segni formali appare assai stabile". Ancora: "L’economia continua a registrare una crescita, anche se discreta, il bilancio statale è equilibrato, il debito di stato e il tasso di disoccupazione sono di modica entità, l’inflazione è sotto controllo. Tuttavia la dinamica del nostro sviluppo non può non suscitare preoccupazione".

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta