Pussy Riot, Nadia e Maria tornano a Mosca

Le due giovani sono state scarcerate grazie all'amnistia approvata dalla Duma e hanno fatto rientro nella capitale

Hanno fatto rientro a Mosca le due giovani del gruppo punk Pussy Riot, Nadezhda Tolokonnikova e Maria Alekhina, scarcerate grazie all'amnistia approvata dalla Duma il 18 dicembre scorso.

Le due ragazze sono arrivate nella capitale con un volo partito da Krasnojarsk. Le ragazze erano state arrestate dopo la preghiera punk intonata nella cattedrale principale di Mosca. Si prevede ora una conferenza stampa.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta