Greenpeace, liberati su cauzione alcuni attivisti

Si attende di conoscere le sorti dell'italiano, arrestato durante la protesta contro le trivellazioni nell'Artico

Tornano in libertà alcuni attivisti di Greenpeace. Il tribunale di San Pietroburgo ha rilasciato su cauzione sei ambientalisti. L’italiano Cristian D’Alessandro per il momento non si trova in questa lista.

Il 19 novembre 2013 il tribunale dovrà esaminare la sua richiesta, insieme a quella di altri attivisti (una decina in tutto).

Per il momento sono stati rilasciati la brasiliana Ana Paula Alminhana Maciel, il neozelandese David John Haussmann, l'argentino Miguel Hernan Perez Orsi e i russi Ekaterina Zaspa, Denis Sinyakov e Andrei Allakhverdov.

Così come si legge sulla stampa russa, il console generale di San Pietroburgo si dice ottimista: “Ho fiducia sulla correttezza del tribunale – ha dichiarato, ripreso dall’agenzia Baltinfo -. Sono sicuro che la decisione del tribunale terrà conto del pieno rispetto delle norme del diritto russo”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta