Kazan, si schianta un aereo: nessun sopravvissuto

I soccorsi sul luogo della tragedia (Foto: twitter.com/russia2tv)

I soccorsi sul luogo della tragedia (Foto: twitter.com/russia2tv)

Il velivolo, proveniente da Mosca, avrebbe cercato tre volte di atterrare prima di cadere al suolo

I soccorsi sul luogo della tragedia (Foto: Valentin Elagin / Ria Novosti)

Cinquanta vittime. Nessun superstite. È questo il bilancio dell'incidente aereo avvenuto all'aeroporto di Kazan il 17 novembre 2013 alle 19.30 ora locale (le 16.30 in Italia). Il velivolo, un Boeing 737 della compagnia aerea Tatarstan Airlines, era partito da Mosca, diretto verso la capitale del Tatarstan.

Secondo quanto riportato da Ria Novosti, per tre volte l'aereo avrebbe cercato di atterrare, prima di schiantarsi al suolo. Subito dopo, il velivolo ha preso fuoco.

Secondo le agenzie di stampa russe, si sarebbe trattato di un errore tecnico del pilota.

Il premier russo Dmitri Medvedev, quindi, ha chiesto al ministro dei Trasporti della Federazione di avviare delle indagini per capire le cause dell'incidente. Nel frattempo è stato messo a disposizione un numero di emergenza (8-843-227-46-50) per avere informazioni in merito all'evolversi della situazione.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta