Nuoto, per la Efimova oro e record del mondo

A Tokyo la campionessa russa vince l'oro nei 50 e nei 200 rana. E stabilisce il record del mondo nella distanza più breve

La gara perfetta. Medaglia d'oro e record del mondo. Tokyo, Coppa del mondo di nuoto. Cinquanta metri rana, categoria femminile. Julia Efimova entra nella storia con il suo 28,71 abbassando di nove centesimi di secondo il primato precedente, che apparteneva dal 2009 all'americana Jessica Hardy.

Nella gara che ha incoronato la Efimova, secondo posto per la giamaicana Alia Atkinson (29,06 secondi), e terzo per la la tedesca Dorothea Brandt (30,16 secondi). 

Non solo. La Efimova si è classificata prima anche nei 200m rana. Una leadership che si conferma. E pochi giorni fa la campionessa russa aveva fatto discutere per le sue foto in compagnia di squali e murene: "Fin da piccola sono appassionata del mare, studio i fondali marini, e chissà in un lontano domani potrei anche diventare oceanografo", aveva dichiarato la nuotatrice. Ancora: "Mi hanno invitato a fare delle foto in un delfinario e fino all’ultimo ero convinta che andasse così, poi una volta arrivati ho scoperto che avrei nuotato in un gigantesco acquario dove invece dei delfini c’erano murene e squali lunghi 3 metri".  

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta