Pussy Riot, Nadezhda spostata in una colonia penale a Krasnoyarsk

Da diversi giorni non si avevano più notizie della donna: il marito ha annunciato che è stata trasferita in un altro carcere a quattromila chilometri da Mosca

L’avevano data per scomparsa. Sparita dopo essere stata dimessa dall’ospedale, dove era stata ricoverata a seguito di uno sciopero della fame. Nadezhda Tolokonnikova, una delle componenti del gruppo punk Pussy Riot, sarebbe stata trasferita nella regione di Krasnoyarsk, nella cittadina di Nizhny Ingash, nella colonia penale numero 50, a oltre quattromila chilometri da Mosca.

Lo ha annunciato il marito Petr Verzilov, che per primo aveva denunciato la scomparsa della donna.

La ragazza è stata arrestata con l’accusa di teppismo a seguito della performance nella Cattedrale di Cristo Salvatore di Mosca.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond