Greenpeace, gli attivisti verranno trasferiti a San Pietroburgo

Lo ha comunicato l'avvocato degli ambientalisti, anche se non si conoscono ancora i dettagli del loro spostamento

I trenta attivisti di Greenpeace saranno trasferiti a San Pietroburgo. Lo ha comunicato l’avvocato Michael Kreindlin all’agenzia di stampa russa Ria Novosti. “Per il momento si trovano ancora a Murmansk, anche se la decisione per il loro trasferimento è già stata presa”, ha dichiarato.

Secondo l’addetta stampa dell’organizzazione ambientalista, Maria Favorskaya, non sarebbero ancora stati resi noti i dettagli del trasferimento: “Gli avvocati hanno incontrato gli attivisti - ha detto -, ma non hanno ancora ricevuto comunicazioni in merito al loro spostamento. La notizia è arrivata da fonti non ufficiali, e riporta date contrastanti”.

Secondo le prime informazioni, il trasferimento sarebbe dovuto avvenire già il 1° novembre 2013. Da Murmansk, però, la notizia non è stata commentata. 

I ragazzi di Greenpeace, tra cui un italiano, sono stati arrestati durante una loro azione di protesta contro una piattaforma petrolifera di Gazprom.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta