Negri Bossi e Sigit insieme per espandersi nel mercato russo

Grazie all’accordo con il fornitore di presse, l’azienda produttrice di componenti per auto ed elettrodomestici raddoppierà il proprio stabilimento a Kazan nel 2015

Negri Bossi, storico costruttore milanese di presse per lo stampaggio a iniezione di materie termoplastiche, ha consolidato la partnership già avviata da tempo con Sigit, produttore di componenti in plastica e gomma, attraverso un accordo di fornitura per il biennio 2014-2015 che interessa direttamente il mercato russo, considerato strategico da entrambe le aziende.

In particolare, le isole di stampaggio Negri Bossi saranno destinate allo stabilimento Sigit di Kazan, nella repubblica del Tatarstan, il cui raddoppio è in previsione per il 2015.

Sigit S.p.A. è attiva dal 1966 nel settore dello stampaggio di componenti in plastica e gomma per elettrodomestici e marchi automobilistici come Volkswagen, Renault e Fiat-Chrysler: con un giro d’affari di 80 milioni di euro all’anno, occupa 850 addetti in cinque stabilimenti in Italia e quattro tra Russia, Serbia, Polonia e Marocco.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie