Fiat produrrà il Ducato in Russia

Accordo tra l’azienda del Lingotto e la fabbrica moscovita Zil per assemblare 40mila veicoli commerciali a partire dal 2015

Ci sarebbe già un accordo tra la Fiat e l’amministrazione comunale di Mosca per consentire al colosso italiano delle quattro ruote di assemblare la linea dei veicoli commerciali Ducato negli stabilimenti della Zil, la storica fabbrica delle automobili destinate alla nomenklatura sovietica: a rivelarlo è l’agenzia di stampa Itar-Tass, che afferma di aver appreso la notizia da fonte attendibile.

L’accordo dovrebbe consentire di arrivare alla produzione di 40mila vetture all’anno a partire dal 2015, ma l’assemblaggio completo dei modelli potrebbe cominciare già nell’aprile 2014: “Fiat fornirà la tecnologia e opererà con la formula del take-or-pay”, ha dichiarato la fonte all’agenzia di stampa, facendo riferimento alla clausola dei contratti aziendali che impone l’acquisto di una quantità minima di prodotti.

Non è stato rivelato, tuttavia, quale sia l’entità dell’investimento previsto, né se i veicoli assemblati in Russia andranno a soddisfare le esigenze del mercato interno o costituiranno invece un nuovo capitolo nelle delocalizzazioni del gruppo industriale torinese.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta