Settanta anni fa a Mosca si svolgeva la Conferenza degli Stati Alleati

La ricorrenza è stata celebrata nello stesso palazzo in cui si trovarono i ministri degli Esteri di Urss, Usa e Gran Bretagna a discutere della fine della Seconda Guerra Mondiale

Il Ministero degli Esteri della Russia ha organizzato il 24 ottobre 2013 un evento dedicato alla Conferenza di Mosca del 1943. L’evento si è tenuto nello stesso palazzo in cui 70 anni fa i ministri degli Esteri di Urss, Usa e Gran Bretagna si erano riuniti per discutere gli esiti della guerra e concordare i principi del nuovo ordinamento mondiale.

Alla serata hanno partecipato alcuni ministri del governo russo, esponenti di associazioni pubbliche, scienziati e veterani del servizio diplomatico. Tra gli ospiti c’era anche il diplomatico e socio dell’Accademia delle Scienze, Sergei Tikhvinskij, che è stato testimone degli eventi ai quali era dedicata la serata. Durante la Conferenza Tikhvinsksij aveva il compito di organizzare il tempo libero dei partecipanti.

Durante la Conferenza del 1943 a Mosca si è parlato del secondo fronte e della resa incondizionata del regime nazista, condizione indispensabile alla fine della guerra. Allora fu presa anche la decisione sulla persecuzione dei criminali nazisti, decisione che rimane valida ancora oggi. Sulla base dei risultati delle trattative, i ministri degli Esteri di Urss, Usa e Gran Bretagna firmarono la Dichiarazione sulla Sicurezza universale. I principi fissati a Mosca nel 1943 venivano poi posti alla base dello Statuto dell’Onu.

Per leggere l'articolo in versione originale cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta