Terracina-Sergiev Posad, uno scambio tra scuole per celebrare il gemellaggio

Per gli studenti russi una settimana di visite e incontri con le realtà del territorio pontino, all’insegna dell’ospitalità

Con il ritorno in patria dei nove studenti russi del liceo “Sergei Pavlovich” e dell’università  “M.A. Sholokhov” si è concluso il programma di scambi culturali tra la città di Terracina (Latina) e quella di Sergiev Posad, località a 70 chilometri da Mosca, nota come centro della spiritualità ortodossa e dell’Anello d’Oro, che circonda la capitale russa.

Per una settimana gli ospiti, accompagnati da alcuni loro docenti, hanno avuto occasione di incontrare le realtà del territorio pontino e di approfondire la conoscenza del comune laziale con cui Sergiev Posad è gemellato dal 2011.

Nell’ambito dello stesso progetto, ideato e voluto dall’associazione Italia-Russia “Puskhin” presieduta da Antonio D’Ettorre, nello scorso aprile 2013 quattordici studenti della compagnia teatrale del liceo “da Vinci” di Terracina erano stati ospiti di alcune famiglie russe, mentre a maggio 2013 una delegazione ufficiale di Sergiev Posad si era recata nel Lazio per consolidare ulteriormente i rapporti turistici e culturali tra le due realtà.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta