La Banca Popolare di Vicenza ora è anche a Mosca

L’istituto di credito inaugura la propria sede di rappresentanza nel centro della capitale russa

È stata inaugurata l'8 ottobre 2013, nel pieno centro di Mosca, la nuova sede di rappresentanza della Banca Popolare di Vicenza. Alla cerimonia di apertura sono intervenuti il presidente dell’istituto di credito Gianni Zonin, il direttore generale Samuele Sorato, i vicepresidenti e numerosi esponenti di istituzioni e personalità del mondo economico moscovita.

Per la Banca Popolare di Vicenza è il sesto ufficio di rappresentanza nel mondo, destinato a fornire supporto operativo a un pacchetto clienti che conta già su 1.600 imprese tra la Russia e gli altri Paesi della Comunità degli Stati Indipendenti.

“Ora siamo presenti in tutti i Paesi Bric”, ha detto il presidente Gianni Zonin, sottolineando l’obiettivo di “continuare a sostenere e incoraggiare l’internazionalizzazione delle imprese italiane e il loro export, attualmente l’unico vero motore di ripresa economica dell’Italia”.

Zonin ha ricordato, inoltre, il ruolo strategico per le esportazioni italiane della Russia, attualmente il nono mercato di sbocco per l’Italia, pari al 2,6 per cento dell’export totale: un flusso in crescita negli ultimi dieci anni che per il 40 per cento arriva dal Nord-Est, con un valore di oltre 4 miliardi di euro.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond