Si è spento Sergei Belov, leggenda del basket sovietico

Il campione, volto della storica vittoria alle Olimpiadi del 1972, si è spento all'età di 69 anni dopo una lunga malattia

Aveva segnato la storica vittoria dell’Unione Sovietica contro gli Stati Uniti durante la controversa finale olimpica a Monaco nel 1972. Si è spento all’età di 69 anni Sergei Belov, leggenda sovietica del basket, morto il 3 ottobre 2013 dopo una lunga malattia. Lo ha annunciato il portavoce del Cska Mosca, Nikolai Tsynkevich, così come riporta Itar-Tass.

Sergei Belov e la Guerra
Fredda sul parquet

Con la maglia della Nazionale, Belov aveva partecipato a quattro tornei olimpici, diventando poi campione del mondo nel 1967 e nel 1974. Per quattro volte, inoltre, aveva portato la sua squadra a vincere il titolo europeo.

Oltre ad essere stato scelto come ultimo tedoforo per accendere la fiamma olimpica ai Giochi di Mosca del 1980, è stato anche il primo giocatore non americano a entrare nel Naismith Memorial Basketball Hall of Fame, uno dei massimi riconoscimenti della pallacanestro internazionale.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta