La Russia festeggia il Giorno di Internet

Il Paese è al primo posto in Europa per numero di utenti che navigano in Rete

È una ricorrenza che non si trova su nessun calendario, ma ormai da diversi anni è un appuntamento fisso per la comunità degli internauti locali: ogni 30 settembre si celebra, infatti, in Russia, il Giorno di Internet.

La festività, istituita nel 1998 dall’azienda informatica Infoart Stars come occasione per censire il numero di utenti del World Wide Web e per votare il miglior progetto informatico dell’anno, si celebra anche nel 2013.

Se alla sua introduzione si contava appena un milione di adepti del Web, oggi, secondo i dati della Public Opinion Foundation (Fom), 50,1 milioni di russi, ovvero il 43 per cento degli abitanti della Federazione, accedono giornalmente alla Rete: un primato che fa della Russia il primo Paese in Europa per numero di utenti Internet.

La percentuale di individui che navigano sul Web nell’arco delle 24 ore della giornata è cresciuta del 13 per cento rispetto al 2012 e tra i maggiorenni sono 64,4 milioni i russi che utilizzano Internet almeno una volta al mese: più della metà di questi vive in un grande centro urbano.

Il Distretto Federale Nordoccidentale, con capoluogo San Pietroburgo, è l’area geografica in cui si registra la maggiore diffusione del Web: il 62 per cento degli abitanti della regione possiede, infatti, una connessione alla Rete.

La Russia mantiene a tutt’oggi tre diversi domini informatici, compreso il suffisso ".su" ereditato dall’Unione Sovietica. Il numero degli utenti è cresciuto vertiginosamente negli ultimi anni, in particolare dal 2004, quando si era arrivati a toccare i 14 milioni di naviganti.

L’importanza della libera circolazione di informazioni su Internet è stata rimarcata più volte dai massimi vertici istituzionali, compreso il Presidente Putin che ha affermato in un suo discorso come “il nostro approccio comune rimane invariato: Internet è uno spazio di libertà”. Nella Rete, ha affermato il capo dello Stato, “proprio come in ogni altro spazio pubblico, è essenziale osservare determinate regole ed essere guidati dalla legge”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond