Moda, vent'anni di successi per Società Italia

L'azienda, nata nel 1993 e distributrice di griffe Made in Italy in Russia, ha festeggiato questo traguardo a Milano fra vip e operatori del settore

Roberto Chinello (il primo da sinistra) e Tatiana Souchtcheva (la terza da sinistra), titolari di Società Italia, brindano a vent'anni di successi nella suggestiva cornice di Palazzo Isimbardi a Milano (Foto: Ufficio Stampa)

Milano festeggia vent’anni di grande moda tra la Russia e l’Italia. In occasione del ventennale della nascita di Società Italia, distributore di celebri griffe della moda Made in Italy nella Federazione e talent scout di nuove promesse russe, il 20 settembre 2013 a Palazzo Isimbardi si è tenuta la festa “1993-2013. Vent’anni di moda fra l’Italia e la Russia”.

Foto: Evgeny Utkin
Guarda la fotogallery della serata

Oltre ottocento le persone che hanno partecipato all’evento, fra cui duecento operatori del settore arrivati a Milano non solo dalla Russia, ma anche dai territori dell’ex Unione Sovietica. Fra loro c’erano buyer, clienti e rappresentanti delle principali realtà commerciali russe.

Ospite d’onore della serata, Anna Molinari, fondatrice e anima creativa di Blufin, che ha ricevuto il riconoscimento di World Fashion Channel in qualità di “Ambasciatrice della Moda Italiana in Russia”.

La mostra “Lo sviluppo della moda in Russia attraverso le immagini di grandi fotografi e brand” allestita in occasione della serata (Foto: Ufficio Stampa)

All’interno della Sala degli Affreschi del palazzo è stata quindi allestita la mostra “Lo sviluppo della moda in Russia attraverso le immagini di grandi fotografi e brand”, realizzata da Società Italia grazie al contributo dell’Associazione Amici del Museo Ermitage.

Dopo l’intervento di Tatiana Souchtcheva e Roberto Chinello, ceo di Società Italia, sul palco è salita Ana Rucner, violoncellista croata, artista di grande fascino capace di coniugare lo stile classico con la musica più contemporanea.

La violoncellista Ana Rucner (Foto: Ufficio Stampa)

“Siamo molto emozionarti - ha dichiarato Tatiana Souchtcheva -. Pur essendo abituati a organizzare incontri e festival, questa serata è il riconoscimento più significativo per questi vent’anni di impegno appassionato. Mi auguro che questa sia un’occasione per rafforzare ulteriormente i rapporti tra operatori italiani, russi e internazionali”.

“È molto interessante poter vedere come è cambiato il volto della Russia dal 1993 ad oggi – ha aggiunto Roberto Chinello -. Molti dei grandi protagonisti della moda in Russia, presenti questa sera, sono partiti veramente dal nulla. Il Made in Italy è riuscito a rinvigorire la loro innata voglia di moda, di bello e di stile. Oggi in Russia, ma anche in Kazakhstan, Ucraina e Azerbaigian, ci sono boutique che posso fare concorrenza a quelle di Londra e Parigi. Anche loro, in questi vent’anni, hanno fatto una grande strada. E per noi festeggiare i nostri vent’anni vuol dire festeggiare anche il loro successo”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie