Verso Sochi 2014 sul primo treno russo a due piani

Per i Giochi Olimpici Invernali entrano in circolazione nuovi convogli che collegheranno Mosca alla città affacciata sulle coste del Mar Nero: sarà un servizio dotato dei più moderni comfort, capace di trasportare il doppio dei passeggeri

Dal 1° novembre 2013 verrà messo in circolazione il primo treno russo a due piani, che collegherà Mosca a Sochi, sede delle Olimpiadi invernali del 2014.

Le nuove carrozze, realizzate a Tver, hanno suscitato impressioni differenti: il convoglio ricorda vagamente i treni blindati della Grande Guerra Patriottica, con piccole finestrelle sistemate lungo i cinque metri di altezza del convoglio.

Allo stesso tempo, comunque, l’interno dei vagoni vanta i più moderni comfort: servizi igienici ecologici, che possono essere utilizzati durante le soste del treno, wi-fi, climatizzatore e così via. È anche stato allestito un dispositivo per il sollevamento delle sedie a rotelle per i disabili. Il vagone ristornante è stato inoltre dotato di un ascensore per il trasporto dei piatti e dei pasti. Sulle scale che collegano i due piani sono stati affissi diversi specchi, per facilitare il passaggio dei viaggiatori.

Lo speciale su Sochi 2014

I dipendenti delle ferrovie parlano con orgoglio di questo nuovo treno: “I vagoni saranno in grado di trasportare quasi il doppio di persone rispetto a un normale treno – ha commentato Vladimir Piastolov, vice direttore delle ferrovie del Caucaso del Nord -. In questo modo riusciremo a ridurre il costo dei biglietti di circa il 22 per cento”.

Secondo le prime informazioni, un posto al secondo piano potrebbe costare leggermente di più rispetto al primo piano. “Alla vigilia dei Giochi Olimpici Invernali del 2014 tutti i tunnel verranno ampliati e le rotaie rinforzate per consentire il passaggio regolare di questi nuovi treni”.

Per leggere la versione originale del testo, cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta