Calcio, verso Brasile 2014: la Russia salta in testa al girone di qualificazione

Battendo Israele per 3-1, il 10 settembre 2013, i ragazzi di Fabio Capello superano di un punto il Portogallo e ipotecano i Mondiali di Rio

La Russia mette a segno un colpo importante nel cammino della qualificazione ai Mondiali di Brasile 2014: battendo per 3-1 Israele, sul terreno dello stadio Petrovskij di San Pietroburgo, il 10 settembre 2013, la formazione allenata da Fabio Capello è balzata in testa al girone F, superando di un punto il Portogallo.

Le marcature arrivano tutte nella ripresa, con Berezutski (49’), Kokorin (52’) e Glushakov (74’). Per gli ospiti il gol della bandiera, siglato da Zehavi, giunge in pieno recupero.

A due turni dalla fine del girone di qualificazione, la vittoria sulla nazionale di Eli Gutman (terza con 12 punti, e ora sempre più lontana anche dagli spareggi), pone una pesante ipoteca sulla qualificazione: i russi, in testa al girone con 18 punti, sono attesi dagli impegni in trasferta, tutt’altro che impossibili, contro il Lussemburgo (11 ottobre 2013) e l’Azerbaijan (15 ottobre 2013), mentre il Portogallo (a 17 punti) dovrà vedersela in casa con Israele e Lussemburgo.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta