Mosca invita Damasco a consegnare le armi chimiche

La proposta, avanzata dal ministro russo degli Esteri Lavrov, è stata accolta con interesse dalla Siria

Mettere le armi chimiche siriane sotto il controllo internazionale, per evitare attacchi militari. È questa la proposta avanzata dal ministro russo degli Esteri Sergei Lavrov, che il 9 settembre 2013 ha incontrato il suo omologo siriano Walid Moallem.

Una richiesta accolta con interesse dalla controparte siriana: “Damasco considera positiva la proposta avanzata dalla Russia – ha dichiarato Moallem, così come scrive anche l’agenzia di stampa russa Ria Novosti -. Lavrov ha messo a punto un’iniziativa legata alle armi chimiche che la Siria guarda con interesse, visto le preoccupazioni dei dirigenti russi riguardo alla vita dei nostri cittadini e alla sicurezza del nostro Paese”.

Lavrov ha inoltre invitato Damasco ad aderire all'Organizzazione per il divieto delle armi chimiche (Opcw). Idea appoggiata anche dal segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie